giovedì 18 gennaio 2018

Zuppa di patate dolci, zenzero e pollo


Ingredienti:
250 gr patate dolci 
1 mela
1 scalogno
1 cucchiaino semi di coriandolo
1 cucchiaino semi di cumino
1 cucchiaio olio di cocco
7 gr zenzero fresco grattugiato
75 ml latte di cocco
200 ml brodo vegetale
300 gr petto di pollo
sale
pepe
olio evo

Procedimento:
Accendere il forno a 190°. Pelare mela e patate e tagliare a fette la mela e a pezzi non troppo grandi le patate. condire con olio, sale e pepe e far arrostire per 40/45 minuti.
Tostare i semi di cumino e coriandolo in una padellina, quando si sente il profumo del loro aroma, togliere dal fuoco e schiacciare in un mortaio.
In una casseruola stufare lo scalogno tritato con l'olio di cocco, aggiungere le spezie tritate e far cuocere per 10 minuti facendo attenzione che non brucino. Unire lo zenzero, il latte di cocco e il brodo e portare a bollore. Quando le patate e la mela sono cotte aggiungerle nella casseruola e far cuocere a fuoco lento per altri 10 minuti.
Nel frattempo lessare il pollo ridotto a listarelle/straccetti.
Frullare la zuppa, aggiustare di sale, unire il pollo.
Consiglio di cucinarla la mattina per la sera, così il pollo rimanendo nella zuppa si insaporisce.
Servire con del sesamo nero.

n.d. a me è piaciuta molto :)


martedì 16 gennaio 2018

Crema di sedano rapa e daikon con ceci alla paprika

Questo fine settimana ero in vena di gusti nuovi e questo piatto
 è quello che mi sono ingeniata a fare ... e sono contenta del 
risultato ottenuto :)


Ingredienti:
1 scalogno
200 gr sedano rapa tagliato a cubotti
200 gr daikon tagliato a cubotti
1 lime
100 ml latte di cocco
1 confezione piccola ceci al vapore
olio evo
sale
pepe
paprika affumicata

Procedimento:
Accendere il forno a 180°
Sciacquare accuratamente i ceci, condirli con olio, sale e paprika affumicata. Infornare finchè non risultano croccanti (ma non secchi).
Nel frattempo soffriggere in una casseruola lo scalogno in 3 cucchiai d'olio, salare e pepare, far stufare un pò. Unire i cubotti di sedano rapa, rosolarli per qualche minuto e aggiungere anche il daikon. Aggiungere acqua fino a coprire tutti gli ingredienti, abbassare la fiamma e mettere il coperchio. Continuare la cottura fino a che il sedano rapa non risulterà morbido. A questo punto unire il latte di cocco, la scorza grattugiata del lime e il succo di 1/2 lime. Aggiustare di sale.
Servire con i ceci e un filo d'olio a crudo.

A me è piaciuta ... se vi va di provare fatemi sapere che ne pensate ;)

venerdì 12 gennaio 2018

Finocchi brasati all'arancia


Per una contorno leggero (o piatto unico) detox e gustoso...


Ingredienti:
2 finocchi
2 arance
pepe cubebe
olio evo
sale

Procedimento:
Tostare in padella il pepe e aggiungere l'olio e i finocchi mondati e tagliati spessi. Rosolarli bene in modo che assumano un colore "bruciacchiato", aggiungere il succo di un arancia e la buccia grattugiata. Abbassare la fiamma e cuocere con il coperchio. Nel frattempo ricavare dall'altra arancia delle fette pelate a vivo, per avere un gusto fresco e a crudo. Aggiungere il succo dell'arancia avanzata ai finocchi aggiustare di sale e portare a cottura.

A me sono piaciuti molto, se provate fatemi sapere e magari suggeritemi delle variazioni...

Nota Informativa:
Il cubebe ha un sapore pepato, aromatico e leggermente amarognolo,con note di pimento e noce moscata. Possiede proprietà diuretiche e balsamiche.

martedì 9 gennaio 2018

Fagottini salati

Ecco come con 3 ingredienti si riesce ad ottenere uno stuzzichino/aperitivo
Io li ho proposti come "ballo d'inizio" per il cenone di capodanno...


Ingredienti:
pasta fillo
Camembert (o formaggio Brie)
Crema senapata alle pere (mi è stata regalata)
si può usare anche della marmellata alle pere o il frutto stesso tagliato a fettine
olio evo

Procedimento:
Dalla pasta fillo ottenere delle strisce larghe almeno 10 cm. Spennellare la striscia con l'olio e sovrapporne un'altra sopra, spennellare anche questa. Posizionare sopra una fetta di formaggio e un pò di crema di pere. Piegare il fagottino a triangolo e procedere ripiegandolo fino alla fine della striscia. Spennellare ancora con olio e infornare a 180° per 20/25 minuti. Devono risultare ben dorati come in foto...

Con la pasta fillo poi basta sbizzarrirsi e inserire all'interno ciò che più vi piace.
Siate creativi e golosi ;)


lunedì 8 gennaio 2018

"Tots" di cavolfiore


Sul web vedo spesso queste "polpettine" fatte con broccoli, cavolfiore, zucchine... e alla fine mi sono decisa a provarle pure io ... ecco come li ho fatti io...


Ingredienti:
1 cavolfiore
3 cucchiai pane integrale grattugiato
2 cucchiai prezzemolo tritato
3 cucchiai parmigiano grattugiato
1/2 spicchio d'aglio grattugiato
1 uovo
sale
pepe

Procedimento:
Con la grattugia a fori larghi grattugiare il cavolfiore, metterlo in un recipiente e cospargerlo con del sale, mescoalre e lasciare riposare 3/4 d'ora.
Trasferire il cavolfiore in un canovaccio pulito e dopo averlo chiuso a fagotto, strizzare bene in modo da far uscire tutto il liquido.
Amalgamare poi tutti gli ingredienti e formare delle polpettine a forma di cilindro. Posizionarle in piedi su una teglia ed infornare a 200° per 24 minuti. Dopo 12 minuti girare i "tots" (la parte in alto in basso), in modo da rosolare bene entrambe le estremità.
Accompagnare con salse o anche al naturale.
..se le provate fatemi sapere se vi sono piaciute :)




venerdì 5 gennaio 2018

Lemon meringue pie...ecco la mia versione


Ingredienti:
120 gr burro freddo a dadini
60 gr zucchero a velo
180 gr farina
20 gr tuorlo (tenere gli albumi per la meringa)
1/2 bacca di vaniglia
un pizzico di sale

300 ml acqua fredda
45 gr amido di mais
2 limoni
5 cucchiai di zucchero
2 tuorli (tenere gli albumi per la meringa)

albumi 
180 gr zucchero

Procedimento:
Preparare la frolla mettendo nel robot da cucina farina, sale, zucchero, vaniglia (tagliare la bacca in metà e con il dorso del coltello raschiare i semini all'interno)[io la bacca usata la riciclo e la metto nel barattolo dello zucchero, così ottengo zucchero aromatizzato alla vaniglia] infine il burro. Azionare ad "impulsi" fino ad ottenere un composto sbricioloso. Aggiungere la quantità richiesta di tuorlo, azionare ancora il robot per amalgamare il tutto. Compattare l'impasto ottenuto con le mani e conservarlo in frigo avvolto in pellicola, per almeno mezz'ora.
Accendere il forno a 175°, stendere la frolla e rivestire la tortiera imburrata (senza infarinarla). Praticare coi i rembi di una forchetta dei forellini su tutto il fondo e cuocere in bianco, coprendola con carta forno e aggiungengo riso o legumi. Dopo 15/20 minuti eliminare la carta forno con il riso o i legumi e continuare la cottura in bianco per 5 minuti a 150°
Mentre il guscio è in forno preparare la crema al limone.
In un pentolino stemperare la maizena con l'acqua. Aggiungere la buccia grattugiata dei limoni e il succo di un limone e 1/2 (assaggiate l'asprezza dei limoni, se troppo acidi ridurre la dose di succo).
Portare il pentolino sul fuoco e mescolare fino a che non si addensa. Togliere dal fuoco e aggiungere tuorli e zucchero.
Per ultimo preparare la meringa. Mettere gli albumi in una ampia ciotola, aggiungere qualche goccia di succo di limone e iniziare a frullare, aggiungere gradualmente lo zucchero solo quando la massa inizia a montarsi. Continuare finchè non si ottiene una massa ben soda (se necessario aggiungere ancora un pò di zucchero).
Assemblare la torta versando la crema al limone nel guscio di frolla e stendere bene. Poi coprire con la meringa. Si può usare la sac a poche oppure una spatola, dipende dall'effetto che volete ottenere, io questa volta ho usato cucchiaio e spatola.
Rimettere la torta in forno per 30 minuti a 150°
Se avete il cannello potete fiammeggiare la meringa a fine cottura .
Enjoy!!


Se la provate...tornate quì a dirmi quanto vi è piaciuta :)

mercoledì 27 dicembre 2017

Ravioli di Amatriciana


Ingredienti:
125 gr guanciale 
500 gr pomodori pelati
200 gr farina 
100 gr semola rimacinata
3 uova
olio evo
sale
pecorino romano q.b.
peperoncino q.b.
burro e salvia
pepe

Procedimento:
Iniziare subito a preparare il sugo tagliando a listarelle il guanciale e facendolo rosolare a secco in padella fino a quando diventa croccante (ma non bruciato). Togliere il guanciale e metterlo da parte, nella stessa padella mettere i pomodori pelati con un pezzetto di peperoncino. Aggiustare l'acidità con un pizzico di zucchero. Quando il sugo si sarà rappreso, aggiungere il guanciale e frullare tutto con il minipimer. Lasciar riposare la farcia in frigo. Io consiglio di stenderla in un piatto in modo che raffreddi più velocemente.
A questo punto si fa la pasta fresca. Unire la farina con la semola, un pizzico di sale e mescolare. Aggiungere le uova e un filo d'olio.
Impastare bene, avvolgere con la pellicola il panetto ottenuto e lasciar riposare 20 minuti a temperatura ambiente.
Stendere la pasta con uno spessore di circa 1 mm. farcirla con il ripieno ben freddo, coppando ogni raviolo con una tazzina da caffè. 
Far cuocere in abbondante acqua salata per un paio di minuti.
Nel frattempo far sciogliere il burro con aglio e salvia. Far saltare i ravioli nel burro in modo da farli rosolare leggermente.
Impiattare coprendo con scaglie di pecorino e pepe grattugiato al momento.