giovedì 8 novembre 2018

Muffin di zucca


Ingredienti:
125 gr zucca cruda
50 gr olio di semi
40 gr latte
110 gr zucchero
2 uova
140 gr farina autolievitante
60 gr farina di mandorle
1 cucchiaio rum
1 pizzico di sale
50 gr gocce di cioccolato

Procedimento:
Frullare in un robot da cucina la zucca con il latte e l'olio, fino ad ottenere una purea omogenea.
Montare con le fruste elettriche i rossi d'uovo con 80 gr di zucchero e aggiungere questo composto ben spumoso alla purea di zucca. Unire le farine, il sale, il rum e le gocce di cioccolato.
Montare a neve gli albumi con i restanti 30 gr di zucchero e unirli delicatamente al composto.
Riempire i pirottini (io uso il porzionatore per gelato, che è pratico e ti da la quantità giusta di impasto) e infornare a 175° per 20/25 minuti.
Volendo si possono spolverizzare con un pò di zucchero a velo e anche la quantità di cioccolato può aumentare (io in casa purtroppo non ne avevo più)

lunedì 24 settembre 2018

Cracker integrali


Ingredienti:
150 gr farina integrale
20 gr farina di canapa
30 gr farina di riso
50 gr farina di farro
45 gr semi misti (girasole, canapa, zucca, sesamo, lino, papavero)
65 ml olio evo
80-100 ml acqua
1 cucchiaino di sale

Procedimento:
Mescolare velocemente gli ingredienti aggiungendo l'acqua a più riprese. Impastare fino ad ottenere una palla soda ed elastica.
Stendere ad uno spessore di 2 mm. (naturalmente più saranno sottili più saranno croccanti)
Tagliare in forme regolari i cracker ( i miei erano circa cm.4x7) e cuocere inforno già caldo a 175° per 20 minuti. Si conservano in un contenitore ben chiuso per una decina di giorni


giovedì 20 settembre 2018

Biscotti vegani ripieni di marmellata


Ingredienti:
90 gr farina tipo 0
10 gr farina di mandorle
20 gr fecola di patate
35 gr zucchero di canna superfino
30 ml olio
30 ml latte di mandorla
1 pizzico di sale
marmellata q.b.

Procedimento:
Mescolare le farine, la fecola, lo zucchero, il sale, l'olio e il latte di mandorla. Ottenere un panetto omogeneo e dopo averlo avvolto con la pellicola farlo riposare in frigo per almeno un ora.
Accendere il forno a 175°.
Stendere l'impasto a circa mm.3
Tagliarlo con le formine preferite, mettere nel centro un pò di marmellata e coprire con un altro biscotto. Sigillare bene con i rebbi di una forchetta. 
Infornare per 15-17 minuti.


lunedì 17 settembre 2018

Pollo con salsa chimichurri


Ingredienti:
1/2 tazza di olio evo
2 cucchiai di aceto di vino rosso
1/2 tazza di prezzemolo tritato finemente
3 spicchi d'aglio tritati
1/2 peperoncini rossi tritati
3 cucchiaini di origano secco
1/2 cucchiaino di sale
pepe q.b.

Petto di pollo o sovracosce disossate

Procedimento:
Preparare il chimichurri mescolando tutti gli ingredienti (sarebbe meglio prepararlo il giorno prima in modo tale che i sapori si fondano tra di loro).
Tagliare il pollo come si preferisce e metterlo a marinare in qualche cucchiaio di chimichurri, per almeno mezz'ora.
Scaldare una padella e cuocere il pollo a fuoco medio-alto finché non sarà dorato e croccante.
Io l'ho servito con dell'insalata mi sta di carote, rapa rossa e insalata riccia.

E' un piatto molto semplice e la salsa chimichurri sta bene anche con la carne rossa.


martedì 4 settembre 2018

Torta di albumi farcita con amarene e crema allo Skyr


Ingredienti:
120 gr albume
113 gr burro ammorbidito
160 gr zucchero semolato
123 gr latte intero
1 cucchiaion di estratto di vaniglia
180 gr farina
8 gr lievito 
1 pizzico di sale

150 gr Skyr 
150 gr panna da montare
2 gr agar agar
Amarene q.b.

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 175°.
Sbattere a il burro fino a farlo diventare cremoso, aggiungere a poco a poco lo zucchero fino a quando è bello spumoso. Mescolare latte e vaniglia. Setacciare farina, lievito e sale.
Aggiungere al composto di burro alternativamente la miscela di latte e quella di farina.
Montare gli albumi a neve ben ferma e incorporarli mescolando dall'alto verso il basso.
Riempire uno stampo quadrato (20x20) e cuocere per 35/38 minuti.
Sciogliere l'agar agar in qualche cucchiaio di panna. Mescolarlo allo Skyr e aggiungere la restante panna montata.
Una volta che la torta è raffreddata, tagliarla a metà e farcirla con amarene e crema.




lunedì 6 agosto 2018

Ravanelli sottaceto


Ingredienti:
1 mazzetto di ravanelli ( circa 200 gr )
200 ml di acqua
200 ml di aceto di mele
3 cucchiaini di zucchero
2 cucchiaini di sale
1 foglia di alloro
2 chiodi di garofano
2 cucchiaini di pepe rosa

Procedimento:
Mondare i ravanelli, sciacquarli bene ed affettarli sottilmente (io ho usato il pelapatate).
In un pentolino mettere l'acqua, l'aceto, lo zucchero e il sale. Portare ad ebollizione mescolando per far sciogliere lo zucchero e il sale, poi aggiungere i ravanelli e farli cuocere per 4 minuti.
Trasferire il tutto in un barattolo, aggiungendo il pepe rosa, i chiodi di garofano e la foglia di alloro.


martedì 31 luglio 2018

Aspic di pesche e mirtilli


Ingredienti:
5 pesche mature
100 gr di mirtilli
1 limone
2 cucchiai Grand Marnier
50 gr di zucchero
1/2 litro di succo di mela
1 stecca di vaniglia
15 gr di gelatina in fogli

Procedimento:
Scottate le pesche in acqua bollente per 1/2 minuto, sbucciatele e dividetele in spicchi. Riuniteli in una ciotola, con un cucchiaio di zucchero e il Grand Marnier e mettetele in frigo per un'ora.
Portate ad ebollizione metà del succo di mela con il succo del limone , lo zucchero rimasto la bacca di vaniglia e i semini ricavati da essa. Dopo 5 minuti aggiungere la gelatina ammorbidita in acqua fredda e strizzata e, mescolando, fatela sciogliere. Filtrate il liquido con un colino e unite il restante succo di mela. Fare raffreddare finché avrà la densità dell'olio.
Rivestire con la pellicola uno stampo rettangolare (io ho fatto delle mono porzioni), versare un pò' di gelatina e far solidificare in frigo. Riprendere lo stampo e aggiungere uno strato di spicchi di pesca, poi un po' di gelatina e rimettere in frigo. Continuare con uno strato di mirtilli e la gelatina, così via fino a terminare gli ingredienti. Mettere l'aspic in frigo per tre ore prima di servire.

E' un alternativa semplice per consumare le pesche, ci vuole solo un pò di tempo tra uno strato e l'altro ma ne vale la pena ;)